In questa sezione del museo puoi trovare le schede giocatori ed addetti ai lavori che hanno fatto grande questo sport, con particolare riferimento alla loro "milanesità".

Persone


Robbins Austin

Austin “Red” Robbins, nato nel 1944 a Leesburg in Florida, alto "solo" 204 cm ma dotato di buona elevazione, ha giocato centro nell’Università del Tennesee prima di approdare a Milano.

Era soprannominato Red per i capelli rossi e come molti altri di “pelo rosso” che giocheranno in seguito all’Olimpia, aveva un carattere focoso.

In Coppa il Simmenthal si è comportato magnificamente, grazie anche al contributo di Robbins, giocatore poco appariscente ma molto concreto. Nel 1967 Robbins è tornato negli USA dove ha giocato nelle squadre professionistiche con buoni risultati, catturando tantissimi rimbalzi e vincendo nel 1971 il titolo ABA con gli Utah Stars tirando con un grandissimo 11 su 12 in gara 7 dei play-off.

Red è tornato poi a Milano, a fine carriera, come straniero di campionato nella sfortunata stagione 1975/76 nella quale il Cinzano Milano è retrocesso in A2, vincendo però la Coppa delle Coppe. Quel anno il pubblico del Palalido lo ha soprannominato “Rosso Antico”. 

Red Robbins ai tempi della ABA

Faina (ancora targato Innocenti) con Silvester e Robbins nel Cinzano.

Serafini contrastato da Red Robbins

Cinzano vincitrice della Coppa delle Coppe nel 1976. Da sinistra: Robbins, Boselli, Borlenghi, Brumatti, Ferracini, Silvester.

Massimo Masini e Red Robbins 

Red Robbins