In questa sezione del museo puoi ripercorrere la storia delle più note società cestistiche milanesi.

Società


Le origini della pallacanestro "minore" milanese

Oltre alle alle società che hanno partecipato al massimo campionato nazionale, nel settore maschile Pallacanestro Olimpia, Pallacanestro Milano, Aresium Milano e nel settore femminile Standa (con le varie denominazioni Alba, GBC Milano, Hermes, Deborah, Gemeaz), Elettrocondutture, Geas, GBC Sesto S.Giovanni e GBC Cinisello, il movimento cestistico milanese ha potuto contare su numerose società che a vari livelli hanno contribuito enormemente allo sviluppo del basket, alla scoperta di numerosi giocatori, giocatrici e allenatori.

Alla base del movimento ci sono stati i centri minibasket, primo fra tutti quello di Emilio Tricerri che ha avuto il merito di scegliere come istruttori nientemeno che Arnaldo Taurisano e Valerio Bianchini.

Di non secondaria importanza sono state le squadre degli oratori, che inizialmente si iscrivevano ai campionati C.S.I.

Ne citiamo due per tutti. La Social Osa che ha sfornato ben cinque giocatori di serie A (Bertolotti, Papetti, Della Flora, Agnesi e Michelori) ed ha avuto come artefice iniziale Giuliano Bandini e successivamente Franco Casalini.

Il Centro Giovanile Pavoniano che oltre ad aver prodotto due campioni  (Longhi, Recalcati) ha forgiato due allenatori (Cesare Angeretti e Taurisano) e organizzato per molti anni un mitico torneo estivo all'aperto.

Al torneo Pavoni partecipavano squadre delle serie inferiori lombarde rinforzate da giocatori della serie A. Questo appuntamento era così sentito ed importante che per esempio Cesare Rubini ha fatto disputare a Jim Tillman la sua prima partita ufficale in Italia, con la squadra di Vigevano proprio sul campo dell'oratorio di via Giusti.

Tra la base e l'apice del panorama cestistico esistevano una miriade di squadre che aderivano ai vari campionati del C.S.I., e F.I.P.

Per dovere di cronaca ricordiamo con piacere la Lampo che, giocando nella palestra Fenaroli, nel 1960 è stata campione d'Italia C.S.I.

Non potendo citare tutte le società allora esistenti vogliamo ricordare quelle che maggiormente si sono distinte disputando campionati di serie B, quali la Banca Popolare Milano, il Banco Ambrosiano, la Fiera Milano, la Canottieri Milano, la Pro Patria Milano, il CMB Rho, la Candy Brugherio, l'Auso Siemens di Settimo Milanese e la Novatese.

Di alcune di esse abbiamo reperito del materiale documentale e fotografico: crediamo sia un compito del “museodelbasket-milano” riportare in breve la loro storia.

La formazione del Centro Giovanile Pavoniano: Si riconoscono x, Santin, Longhi, Recalcati, x, Taurisano (all.), Angeretti, Zambano, Pandolfini, Gelmini, Vercesi, Signorini.