In questa sezione del museo puoi ripercorrere la storia delle più note società cestistiche milanesi.

Società


Dal 1972 al 1975, da Simmenthal a Innocenti

Nel 1972 Rubini volle riprovarci confermando i giocatori titolari. Debuttò in serie A Paolo Bianchi che in seguito diventerà capitano dell’Olimpia. Dopo un campionato molto combattuto terminato in parità con l’Ignis Varese, si rese di nuovo necessario lo spareggio, che questa volta premiò il Simmenthal. Rubini non solo ebbe ragione vincendo il campionato, ma guidò la squadra anche alla conquista della Coppa delle Coppe e della Coppa Italia.

Simmenthal Milano 64 : Iellini 10, Brumatti 14, Masini 8, Bariviera 12, Cerioni 8, Giomo 0 , Kenney 12, Iacuzzo, Bianchi e Ferrari n.e.

Ignis Varese 60: Rusconi 2, Flaborea 2, Zanatta 3, Vittori 4, Ossola 0, Meneghin 22, Gennari  2, Raga 25, Malachin e Vigna n.e.

Classifica
38 Simmenthal O. Milano
38 Ignis Varese
36 Forst Cantù
26 Splügen Venezia
22 Norda V.Bologna
22 Snaidero Udine
20 Mobilquattro P. Milano
18 Maxmobili Pesaro
16 Eldorado F.Bologna
12 Gorena Padova
10 Partenope Napoli
6 Stella Azzurra Roma

Formazione della Simmenthal Campione d’Italia 1972: Renzo Bariviera, Paolo Bianchi, Giuseppe Brumatti, Mauro Cerioni, Ferrari, Giorgio Giomo, Iacuzzo, Giulio Iellini, Art Kenney, Massimo Masini. Allenatore: Cesare Rubini, Vice allenatore Gamba.

Risultati
Simmenthal - Stella Azzurra 85-76
Gorena - Simmenthal 67-69
Simmenthal - Mobilquattro 69-68
Forst - Simmenthal 69-67
Simmenthal - Maxmobili 83-57
Eldorado - Simmenthal 75-96
Simmenthal - Splügen 68-64
Norda - Simmenthal 82-79
Simmenthal - Partenope 101-72
Ignis - Simmenthal 62-57
Simmenthal - Snaidero 113-78
Stella Azzurra - Simmenthal 74-88
Simmenthal - Gorena 96-72
Mobilquattro - Simmenthal 77-102
Simmenthal - Forst 91-68
Maxmobili - Simmenthal  63-80
Simmenthal - Eldorado 108-71
Splügen - Simmenthal 64-81
Simmenthal - Norda  80-58
Partenope - Simmenthal 77-83
Simmenthal - Ignis  77-72
Snaidero - Simmenthal 61-71

Nel 1973 Rubini mantenne inalterato l’organico titolare della squadra. La battaglia tra Ignis e Simmenthal si ripetè, ma furono i Varesini a vincere lo spareggio. 

Ignis 74: Rusconi 4, Flaborea 2, Zanatta 9, Morse 31, Ossola 8, Meneghin 11, Bisson 9. Bartolucci, Lucarelli e Polzot n.e.

Simmenthal 70: Iellini 12, Brumatti 11, Bariviera 16, Masini 14, Kenney 13, Cerioni  4, Bianchi 0, Borlenghi, Giomo e Vecchiato n.e.

Classifica
48 Ignis Varese
48 Simmenthal O. Milano
42 Forst Cantù
24 Norda V.Bologna
24 Snaidero Udine
24 Mobilquattro P. Milano
22 Splügen Venezia
22 Saclà Asti
22 Partenope Napoli
20 Maxmobili Pesaro
20 Brill Cagliari
20 Alco F. Bologna
18 Gorena Padova
10 Gamma R.F.Varese

La formazione del Simmenthal 1973 era composta da Bariviera, Vecchiato, Masini, Kenney, Borlenghi, Bianchi, Brumatti, Iellini, Giomo, Cerioni.

Nel 1974 ci furono grandi cambiamenti: lo sponsor Simmenthal uscì di scena dopo diciassette anni, nove scudetti, una Coppa dei Campioni e due Coppe delle Coppe. Subentrò il marchio Innocenti. Gamba, stanco di fare il vice, accettò di allenare proprio l’eterna rivale Ignis Varese. Rubini lasciò la panchina a Filippo Faina, ma restò general manager. Le scarpette rosse diventarono azzurre come i colori sociali. Kenney tornò a giocare in Francia e fu sostituito da Brosterhouse, esterno di 205 cm.

Faina puntò sul quintetto base formato da: Iellini, Brumatti, Bariviera, Ferracini, Brosterhous. L’Olimpia Milano giunse al secondo posto in classifica.

La formazione Innocenti Milano 1974 era pertanto composta da Bariviera, Iellini, Brumatti, Bianchi, Brosterhous, Masini,(cap.) Cerioni, Ferracin, Benatti, Vecchiato.

Classifica
48 Ignis Varese
46 Innocenti O. Milano
44 Forst Cantù
32 Canon Venezia
30 Sinudyne V. Bologna
28 Saclà Torino
22 Sapori Siena
20 Brill Cagliari
18 Mobilquattro P. Milano
18 Brina Rieti
16 Snaidero Udine
16 Fag P.Napoli
16 Alco F.Bologna
10 Maxmobili Pesaro

Nel 1975 la Fip introdusse la A1 e la A2 e la Poule scudetto. Massimo Masini dopo tredici stagioni nell’Olimpia Milano, quattro scudetti, una Coppa dei Campioni, due Coppe delle Coppe e una Coppa Italia decise di cambiare squadra. Faina scelse Kim Hughes, pivot di 211, per il campionato e l’oriundo Mike Silvester per la Coppa. Hughes diede un buon apporto ai rimbalzi e segnò 20 punti a partita. Faina scelse il quintetto base formato da: Iellini, Brumatti, Bariviera, Ferracini, Hughes. L’Innocenti arrivò terzo.

La formazione dell’Innocenti 1975 era composta da Iellini, Brumatti (cap.), Benatti, Hughes, Bariviera, Vecchiato, Borlenghi, Bianchi, Ferracini, Fabbricatore, Rossetti, Sabatini, Silvester (in Coppa).

Classifica
24 Forst Cantù
22 Ignis Varese
16 Innocenti O. Milano
16 Sinudyne V. Bologna
12 Sapori Siena
8 Mobilquatto P. Milano
8 Saclà Torino
6 Jollycolombani Forlì

Stagione 1971/72, Varese. Tutte scarpette rosse nella foto: chi le ha portate come Vittori, chi le porta come Bariviera e Cerioni, chi le porterà successivamente come Meneghin.

La formazione del Simmenthal nel 1971/72: Kenney, Bariviera, Iellini, Bassi (dir.), Cerioni, Bianchi, Masini (cap.); accosciati: Giorgio Giomo, Borlenghi, Brumatti, Iacuzzo

Stagione 1971/72: Kenney Iellini e Paolo Bianchi esultano per lo scudetto vinto.

Simmenthal vincitore nel 1972 della Coppa delle Coppe, oltre che del campionato e della Coppa Italia. Da sinistra: Masini, Bianchi, Giorgio Giomo, Ferrario, Brumatti, Iacuzzo e Cerioni.

Formazione del Simmenthal 1972-73: Bariviera, Vecchiato, Masini (cap.), Kenney, Borlenghi, Bianchi, Brumatti, Iellini, Giomo, Cerioni

Silvio Bertacchi (vice allenatore), Filippo Faina  (coach) e Paolo Bianchi durante un time out

La formazione dell'Olimpia Innocenti Milano del 1973-74: Bariviera, Iellini, Brumatti, Bianchi, Brosterhous, Masini,(cap.) Cerioni, Ferracin, Benatti, Vecchiato.

Una formazione dell’Innocenti 1973-74: Bariviera, Vecchiato, Brosterhaus, Masini, Borlenghi, Cerioni, Benatti, Iellni, Brumatti.

Una scena che non rivedremo più. Il derby di Milano tra Olimpia e Pallacanestro Milano nel tempio del basket: il Palalido di Piazza Stuparich!

Massimo Masini alza il trofeo celebrativo dello scudetto 1972 in compagnia di Iellini, Brumatti, Ferrari e Brambilla